1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Contenuto della pagina

Le favole di SInAPSi

In questa area è possibile consultare le favole prodotte dal Centro SInAPSi.

 
 
 
 

Perché nessuno vuole bene al numero 17

di Mariano Gianola

17 è un numero che è stato sempre discriminato dagli altri suoi fratelli numeretti. Si, perché nella famiglia della cabala, tutti credevano che 17 portasse sfortuna. Ma lui non capiva il perché.
Grazie al suo incontro con un Femminiello Napoletano, che conosce bene il significato dei numeri, riesce a comprendere le motivazioni che lo portano a essere escluso e, inoltre, a spiegare ai suoi fratelli numeretti quanto sono infondate alcune credenze e stereotipi sociali che portano a stigmatizzare molte persone, animali e oggetti.
Perché nessuno vuole bene al numero 17 è una favola scritta e disegnata da Mariano Gianola, realizzata all'interno delle attività della Sezione Antidiscriminazione e Cultura delle Differenze del Centro di Ateneo "Servizi per l'Inclusione Attiva e Partecipata degli Studenti" - SInAPSi dell'Università Federico II di Napoli, pubblicata dalla Fondazione Genere Identità Cultura, con il patrocinio di Rete Lenford. Avvocatura per i Diritti LGBTI che nasce con l'intento di prevenire quelle discriminazioni basate su stereotipi e credenze collettive socialmente accettate. Si pone,
inoltre, come fine quello di permettere ai bambini e agli adolescenti la conoscenza del Femminiello Napoletano, identità storica e culturale particolarmente significativa per il ruolo sociale assunto nel proprio contesto sociale e per la trasversalità delle proprie espressioni di genere.

 
 
 
 
 

La famiglia pinguini funghetti

di Giona di Maio e Mariano Gianola

Un pinguino può essere genitore di tanti piccoli funghetti? Perché no! Possono formare una bellissima famiglia. Esito di un percorso laboratoriale che ha previsto, congiuntamente, la scrittura e la creazione di disegni, da parte di un bambino e di un adulto, "La famiglia dei pinguini funghetti" nasce con l'obiettivo di spiegare - attraverso l'unione e la sinergia dei mondi comunicativi, culturali e linguistici dei due autori - che la genitorialità è una caratteristica intrinseca appartenente all'individuo e che, quindi, prescinde dal sesso, dal genere, dalla capacità biologica di procreazione, dalla matrimonialità, dalla razza, dall'etnia, dall'orientamento politico o religioso.
Essere genitori vuol dire assumere quel senso di responsabilità, condivisione e sostegno che superano e travalicano i limiti di quelle caratteristiche stereotipiche che, soprattutto in passato, sono state associate meramente alla famiglia tradizionale. La favola nasce a sostegno delle altre forme di famiglia (omogenitoriale, monogenitoriale, allargata, mista) per sensibilizzare alla parità di trattamento e di rappresentazione, onde educare al rispetto di ogni forma familiare.

 
 
 
 
 

La farfalla senza ali

di Mariano Gianola

La farfalla senza ali, favola per bambini realizzata all'interno delle iniziative promosse dalla Sezione Antidiscriminazione e Cultura delle Differenze del Centro di Ateneo SInAPSi dell'Università Federico II di Napoli, scritta e disegnata da Mariano Gianola, edita dalla Fondazione Genere Identità Cultura, con il patrocinio di Rete Lenford. Avvocatura per i Diritti LGBTI, nasce con l'obiettivo di promuovere una cultura delle pari opportunità nella quale non prevalga un atteggiamento negativo nei confronti della persone in condizione di disabilità. Il protagonista della storia è Zathy, un piccolo bruco che - diventando farfalla - scopre di non avere le ali come tutti i suoi compagni. Sentendosi diverso dalle altre farfalle, e non potendo giocare assieme a loro nel cielo, Zathy è triste, deluso e, per tale motivo, escluso dai compagni di classe. Grazia all'aiuto di Mamma Falena, Maestro Scienziato e, inoltre, ai consigli di Albero Anziano, la farfalla riesce, dopo tante sfide da superare, a spiccare il volo e, soprattutto, a sentirsi come gli altri pur essendo nata senza ali.

 
 
 
 
 

In viaggio con Ciro

Alla scoperta del mondo SM

di Mariano Gianola

"In viaggio con Ciro alla scoperta del mondo SM" descrive una possibile esperienza di un adolescente che si confronta, per la prima volta, con la comunicazione della diagnosi di sclerosi multipla.
Guidato dal comandante neurologo e dai sottoufficiali psicologi, Ciro ci spiegherà cosa accade al Sistema Nervoso Centrale (SNC) in condizione di sclerosi multipla.
Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione interdipartimentale tra il Centro Regionale di Sclerosi Multipla e l'Unità Operativa Complessa di Psicologia, del DAI di Neuroscienze Cliniche, Anestesiologia e Farmacoutilizzazione, AOU Federico II, Napoli.

 
 
 
 
 

Pioschino e i Folletti un po' maschi e un po' femmine

di Mariano Gianola

Pioschino e i Folletti un po' maschi e un po' femmine", favola per bambini scritta e disegnata da Mariano Gianola, realizzata all'interno delle iniziative del Servizio Antidiscriminazione e Cultura delle Differenze del Centro "Servizi per l'Inclusione Attiva e Partecipata degli Studenti" - SInAPSi dell'Università di Napoli Federico II ed edita dalla Fondazione Genere Identità Cultura, nasce con lo scopo di promuovere una cultura non discriminatoria nei confronti di quelle persone - vittime di stigma e pregiudizio - la cui espressione identitaria non risulta essere conforme ai modelli binari di genere che stabiliscono i comportamenti e i tratti identitaria appartenenti al maschile e al femminile.
Il protagonista della storia, un bambino di nome Duccio, tramite l'incontro e la conoscenza di folletti le cui espressioni del genere non risultano congrue con gli stereotipi socialmente condivisi, comprende l'importanza e il valore che le differenze di ognuno, sia individuali che sociali, possono apportare all'umanità per favorire il rispetto dell'altro e della sua autodeterminazione.

 
 
 
 
 

Sole ama Sole

di Mariano Gianola

"Sole ama Sole" è una favola per bambini che nasce con l'obiettivo di promuovere e sostenere una cultura non discriminatoria che consideri le differenze come un patrimonio e non come un ostacolo.
Scritta e illustrata da Mariano Gianola, realizzata all'interno delle iniziative promosse dal Servizio Antidiscriminazione e Cultura delle Differenze del Centro di Ateneo "Servizi per l'Inclusione Attiva e Partecipata degli Studenti" - SInAPSi dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, edita
dalla Fondazione Genere Identità Cultura, con il patrocinio di Rete Lenford.
Avvocatura per i Diritti LGBTQI, affronta con un linguaggio semplice e diretto la tematica attinente agli orientamenti sessuali in una chiave non discriminatoria ma volta a sensibilizzare i bambini nei confronti di un atteggiamento positivo nei confronti delle varie forme con le quali si esprimono i sentimenti e la sessualità.

 
 
 
 
 

Trans Cuore. L'amore attraversa i confini

di Mariano Gianola

"Trans Cuore. L'amore attraversa i confini", lavoro di Mariano Gianola (scrittura testo e disegni), iniziativa attuata all'interno del Servizio Antidiscriminazione e Cultura delle Differenze del Centro di Ateneo SInAPSi. Servizi per l'Inclusione Attiva e Partecipata degli Studenti afferente all'Università di Napoli Federico II, edita da Ateneapoli Editore nel 2016, con il patrocinio della Fondazione Genere Identità Cultura e di Rete Lenford. Avvocatura per i Diritti LGBTI, rappresenta una favola che nasce con lo scopo di sensibilizzare i bambini nei confronti di una cultura inclusiva e scevra da discriminazioni nei confronti delle persone Transgender, Gender Nonconforming e Transessuali.

 
 
 
 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©